Galaxy Note 9 inizia a ricevere le prime certificazioni

Dopo aver lanciato Galaxy S9, Samsung sta lavorando alla nuova generazione del suo Galaxy Note, il Galaxy Note 9. Mancando ormai relativamente poco al periodo in cui viene solitamente annunciato, metà agosto/inizio settembre, iniziano ad arrivare anche le prime certificazioni.

All’attenzione del China Ministry of Industry and Information Technology (CMIIT) sono stati sottoposti da Samsung sia il modello SM-N9600, certificato lo scorso 21 marzo, che la

variante SM-N9608, certificata il 24 aprile. Sfortunatamente, entrambe le certificazioni non offrono immagini o dettagli sulle caratteristiche hardware.

Secondo quanto rivelato da Geekbench il mese scorso, il Samsung SM-N960U, variante destinata con molta probabilità al mercato statunitense, avrà un processore Snapdragon 845 e 6GB di RAM. Sul nostro mercato il Galaxy Note 9 dovrebbe arrivare con processore Exynos 9810.

Per quanto riguarda il resto delle specifiche si ipotizzano la solita doppia fotocamera simile a quella del Galaxy S9+, un display AMOLED da 6,4 pollici ed una batteria da 4000mAh. Indiscrezioni vedrebbero anche l’adozione, per la prima volta su un Samsung, di un sensore per le impronte integrato nel display.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *